Su ex Apisem e Belloluogo la condanna non cancella il danno e il pericolo.

Oggi che la Corte d’Appello di Lecce ha ribadito la sentenza di primo grado per il reato di avvelenamento colposo delle acque nell’area ex Apisem conviene ricordare che l’accertamento della responsabilità penale non cancella il danno procurato e persistente. Che è quello descritto nella sentenza di primo grado gennaio 014: “la presenza di inquinanti rilevati…