18 milioni per una mobilità sostenibile. Candidiamo Lecce.

Da pochi giorni è stato pubblicato il bando della Presidenza del Consiglio dei Ministri per la riqualificazione urbana. Ci sono 500 milioni che le città possono spendere per contrastare il degrado e la marginalità sociale, migliorare la qualità degli spazi e dei servizi che una città deve garantire ai suoi abitanti.

Lecce, come capoluogo di Provincia rientra tra i soggetti ammessi alla partecipazione del bando. Non sappiamo se l’Amministrazione si stia attrezzando per candidare un progetto, di questo bando si parla da lungo tempo, nessun segnale è mai arrivato; ora che è certo che anche i capoluoghi di Provincia possono partecipare è arrivato il momento di parlarne. Il bando specifica che tra le misure finanziabili, rientrano:

  • i progetti per la mobilita’ sostenibile e l’adeguamento  delle infrastrutture destinate ai servizi sociali e culturali, educativi  e didattici, nonche’ alle attivita’ culturali ed educative promosse  da soggetti pubblici e privati.

C’è una domanda che Lecce esprime da lungo tempo e che è rimasta inevasa, è una domanda che riguarda tutti, non una parte della città, non un gruppo di cittadini, è un desiderio diffuso di muoversi in sicurezza, di avere il diritto di accedere liberamente e con modalità sostenibili al centro urbano come al mare, ai luoghi pubblici e attrezzature quali scuole, servizi sociali, sanitari, culturali e commerciali, dislocati nel centro e ai margini della città.

Consentire la libertà di movimento, significa garantire inclusione sociale, libertà di scambio e iniziativa, rimettere in moto una città che deve essere più inclusiva e accogliente per i suoi abitanti, più attrattiva per i suoi visitatori.

Abbiamo bisogno di strade più sicure, di percorsi protetti, di circuiti ciclabili, di zone 30, di parcheggi  di interscambio strategici, di navette di trasporto pubblico efficienti, di car sharign, di bike sharing. Abbiamo bisogno di spazi a misura d’uomo che ci consentano di non rinunciare a muoverci perchè ci sentiamo insicuri, perchè non sappiamo dove lasciare la macchina, perchè il trasporto pubblico non funziona, perchè non abbiamo alternative.

Intervenire sugli spazi, infrastrutture e servizi della mobilità sostenibile è il miglior intervento per migliorare la qualità della vita di una città, si agisce contro la marginalità sociale ed economica, facendo un investimento sulle relazioni umane ed ambientali. A Lecce ne abbiamo estremo bisogno.

Per questo proponiamo all’Amministrazione di candidare un progetto sulla mobilità sostenibile e sui servizi ad essa collegati.

Possiamo investire una parte del finanziamento oltre che per la realizzazione di opere anche per la redazione di un Piano ad hoc, in coerenza con quello che il Consiglio Comunale su nostra proposta ha approvato all’unanimità: il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile e con lo stanziamento, ad esso dedicato, nel bilancio di previsione appena approvato.

Senza un Piano non riusciremo realisticamente a rimpossessarci degli spazi, a liberare la città dalla congestione urbana e dall’inquinamento. L’esperienza insegna.

Se riusciamo a coinvolgere i privati, e facciamo un buon progetto possiamo raggiungere il massimo del finanziamento concesso: 18.000.000. Sono tanti.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.