Chiediamo asilo (nido)

E’ uscito nei giorni scorsi un interessante articolo di Michela Cella che rilanciamo perché come è noto il tema ci è caro:
aumentare l’offerta di posti negli asili nido comunali.
Come viene evidenziato investire sugli anni prescolastici è il modo migliore per incrementare il tasso di fertilità del nostro Paese, per incentivare la partecipazione delle donne nel mercato del lavoro, per migliorare le abilità cognitive dei bambini e aiutarli così a scuola e nella vita.
Questa è quella che viene chiamata pre-distribuzione, sotto il cui nome vanno tutti quegli sforzi per migliorare ed eguagliare le condizioni di partenza , che dovrebbe diminuire il bisogno di redistribuzione (intervento attivo per eguagliare le condizioni di arrivo).  Quindi aiutare i bambini svantaggiati a poter sbocciare e crescere sfruttando al meglio le proprie abilità non solo creerà cittadini attivi e produttivi ma ridurrà il bisogno di interventi assistenziali successivi“.

Nei mesi scorsi rilevammo come – partendo dall’indagine svolta da Cittadinanza Attiva – il servizio degli asili nido a Lecce fosse ben al di sotto degli standard nazionali e scorrendo i dati anche di quello pugliese (solo Foggia fa peggio).

asili nido

 

E’ uno dei tanti ritardi, gravi,  che rende la qualità della vita di una città inferiore ad altre (nonostante bellezza e clima).
Per la cronaca: i posti complessivi sono 120 dislocati in 4 asili, due a gestione diretta, due a gestione esternalizzata. Oltre la metà delle richiesta inoltrate non viene soddisfatta.
Si deve fare di meglio, per i motivi che abbiamo ribadito.

In queste settimane molto si sta parlando dell’iniziativa di Terra Rossa e dell’occupazione dell’asilo nido “Angeli di Beslan“.
Un episodio che rilancia un tema cruciale nella vita delle città che è quello del riconoscimento, della tutela, della valorizzazione dello spazio pubblico, che ovviamente sentiamo nostro.
Quell’edificio venne chiuso nel 2012 per adeguamenti dovuta alla normativa antincendio che impose lavori di messa a norma di tutti gli asili comunali. Ospitava 66 bambini ed aveva un organico di 12 dipendenti comunali e 4 ausiliari della Lupiae che vennero trasferiti nel nuovo immobile di via Nino della Notte, inaugurato dall’amministrazione comunale nel vivo della campagna elettorale.
Da allora un iter complicato – legato all’acquisizione del titolo di proprietà del suolo, alle procedura di accatastamento, alla dichiarazione di agibilità – ha rallentato fin troppo i tempi previsti per la riapertura degli “Angeli di Beslan”e mutilato l’offerta di un servizio pubblico essenziale per la città. Un classico esempio di burocrazia amministrativa e lentezza politica che ha danneggiato le famiglie leccesi e determinato inevitabile incuria e degrado della struttura di via Casavola. Cui l’occupazione ha posto rimedio grazie al lavoro volontario di tanti cittadini che hanno ripulito e rianimato l’edificio.
Ora tuttavia finalmente s’è pronti ad affidare i tanto attesi lavori, come conferma il settore edilizia scolastica. Ben si comprende come quei 66 posti sono di fondamentale importanza per i bisogni della città e di chi la vive, come abbiamo evidenziato. Crediamo che il modo migliore per dare “un valore di comunità” all’occupazione sia quello pretendere da parte dell’amministrazione l’impegno alla riapertura per il prossimo anno scolastico degli “Angeli di Beslan”, il gesto più politico che possa immaginarsi a chiusura di questa vicenda.
Siamo certi che i primi a dichiararsi favorevoli al riuso di quell’edificio come asilo nido per la città siano propri quelli di Terra Rossa.
Nessun conflitto né braccio di ferro è pertanto necessario; nessuno ordine di sgombero dovrà essere disposto. Poter consentire a settembre a 66 famiglie leccesi di poter utilizzare l’asilo nido comunale è un obiettivo a cui tutti come cittadini e amministratori dobbiamo impegnarci.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.