Non è ancora tempo di parlare di INVIMIT

Se nonostante quindici commissioni consiliari convocate dal 26 gennaio ad oggi non si riesce ad entrare nel dettaglio dell’operazione INVIMIT per assenza del governo cittadino è evidente che siamo in presenza di un precisa volontà politica di non affrontare i risvolti di questa complessa operazione immobiliare.

invimit

Non può trattarsi di assenze dovute a indifferibili impegni dell’assessore (con il quale si era concordato il calendario dei lavori). Ma di voler al momento evitare un confronto di merito su un provvedimento strategico che è stato solo annunciato alla stampa a seguito dell’approvazione di una serie di delibere di giunta.
Il silenzio del governo legittima ogni interpretazione:
che c’è stato un ripensamento ma si preferisce non renderlo pubblico dopo gli annunci pubblici;
che all’interno della stessa maggioranza esistono forti resistenze che devono essere piegate prima di affrontare le richieste di chiarimento della minoranza;
che si preferisce non dare troppo spiegazioni fino al momento dell’obbligatorio passaggio in consiglio comunale per la sua approvazione.

Non mancano come detto i dubbi sulla decisione di ricorrere ad un FONDO IMMOBILIARE CHIUSO come leva di sviluppo locale. Diverse le variabili che condizionano il successo di un’operazione articolata, complessa, impegnativa:
evoluzione demografica, vivacità mercato immobiliare, equilibrio tra interessi dei privati investitori e quelli del comune, andamento dei rendimenti, valutazioni dei rischi.

Quella che a leggere le carte pare solo un’operazione di ingegneria finanziaria è invece un’articolata variante urbanistica (l’ennesima di questo lungo ciclo di governo) con la quale si cambiano destinazioni d’uso di immobili importanti della città e di terreni periferici.

12528641_10153634742224387_607176605_o
Basti pensare all’ex istituto Margherita destinato ad ospitare strutture ricettive; alla localizzazione di attività terziarie all’interno dell’ex Palazzo Omni;
a nuove a residenze all’interno di Villa Citti;
alla realizzazione della nuova sede degli uffici comunali in via della Cavalleria.

Per questo, e tanto altro altro, è importante entrare nel merito dell’operazione INVIMIT. Tre mesi di convocazione della commissione bilancio non ha consentito al momento di capirne e saperne di più.
Staremo a vedere quello che accade.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.