Muoversi liberamente, muoversi insieme.

La scuola può essere il luogo dove insegnare ai più piccoli come muoversi in città, farla diventare loro amica consentendogli di orientarsi in sicurezza, di riconoscere i percorsi più sicuri da percorrere per dirigersi a scuola, di farlo a piedi e sulle proprie gambe, in gruppo, accompagnati da un adulto.

Aumentare gli spostamenti pedonali dei più piccoli migliora la qualità della vita di una città per tutti, anche per gli adulti che possono così ridurre l’utilizzo dell’automobile negli spostamenti casa-scuola, casa-lavoro.

Non è facile, lo sappiamo, i rischi sono tanti, Lecce non ha fatto nulla in tal senso, gli obiettivi che il vecchio Piano della Mobilità si era prefissato per realizzare Zone a Traffico Limitato in prossimità delle scuole, sono stati tutti disattesi. Lo abbiamo condiviso tutti in Consiglio Comunale, lo scorso 7 novembre quando la nostra mozione per la redazione di un nuovo Piano di Mobilità questa volta Sostenibile – PUMS -è stata approvata all’unanimità.

Ora c’è l’occasione per farlo partire subito, iniziando dagli abitanti più vulnerabili della città: i bambini, coinvolgendo in modo attivo le scuole, non lasciando sole le famiglie nell’onere di educarli a muoversi in città.  Aiutiamoli insieme ad abitarla a modo loro, in sicurezza, senza aspettare che diventino adulti prima di muoversi in autonomia.

C’è una occasione importante da cogliere subito e al meglio; presto il Ministero dell’Ambiente metterà a bando 35 milioni di euro da destinare al miglioramento della mobilità sostenibile per ridurre il traffico, l’inquinamento e la sosta degli autoveicoli in prossimità degli istituti scolastici.

Come?

  • Realizzando percorsi protetti per andare a scuola a piedi, i cosiddetti pedibus, itinerari sicuri ben evidenziati nei quali spostarsi collettivamente, insieme ad un accompagnatore;
  • programmi di educazione e sicurezza stradale;
  • laboratori;
  • progetti di car-pooling, automobili condivise da un gruppo di persone, che condividendo lo stesso tragitto scelgono di condividere anche il mezzo di trasporto;
  • car-sharing, servizi di autonoleggio di auto parcheggiate in alcuni punti strategici della città
  • bike-sharing

L’Assessore alla mobilità della Regione Puglia Giovanni Giannini ha invitato comuni, province, università, uffici scolastici, e aziende di trasporto, il prossimo 22 marzo a partecipare a Bari ad un incontro organizzativo in collaborazione con Euromobility, l’associazione dei mobility manager.

E’ un’occasione importante alla quale partecipare candidandosi a redigere progetti per il miglioramento della mobilità dolce.

Per questo rivolgiamo un appello al Sindaco, recuperando quanto fatto durante la candidatura per Lecce2019 : diamo attuazione adesso quella delibera coinvolgendo subito i dirigenti degli istituti scolastici.

Noi siamo pronti a partecipare!atrtravresamento

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.