Aprono nuovi ipermercati. Ma il piccolo commercio non reagisce.

Qualche giorno fa abbiamo diffuso i dati relativi al numero di autorizzazioni rilasciate a Lecce per l’apertura di medie e grande strutture di vendita nel periodo 2005-2015:
37.000 metri quadri circa, circa 12.000 in più rispetto a quelli programmati.
Ed evidenziato l’urgenza di adottare il Documento Strategico del Commercio l’unico strumento in mano ai comuni per programmare sul proprio territorio lo sviluppo di nuove attività a tutela dei piccoli operatori dopo la liberalizzazione delle autorizzazioni.
Il tema è fondamentale per una città terziaria come Lecce e non sta ricevendo l’attenzione che merita. Gli interessi in gioco sono fortissimi ed i più deboli rischiamo di rimanere schiacciati.

In questi giorni una notizia ce ne da ulteriore conferma:
la società Discoverde srl – titolare a Lecce e provincia di numerosi punti vendita di media e grande superficie (i negozi SuperMac e IperMac) – ha notificato un ricorso per l’annullamento del permesso di costruire rilasciato dal Comune alla società LIDL per la realizzazione di una struttura commerciale di 600 metri quadri di fronte al Parco Trax Road (inaugurato il 25 febbraio). La motivazione? Perché entra in concorrenza con i propri centri vendita di P.le Sondrio e Viale della Libertà.

Fa pensare che a mostrarsi preoccupata di questa inaugurazione – e a muoversi a tutela dei propri affari – sia un altro protagonista della grande distribuzione e non invece la rete del piccolo commercio leccese per il tramite delle proprie associazioni di rappresentanza.
Una ragione in più per sostenere l’urgenza della nostra mozione con la quale chiediamo l’adozione del Documento Strategico del Commercio per procedere ad un’analisi di dettaglio dell’offerta presente – articolata per dimensione, tipologia, localizzazione, criticità, bisogni – e all’individuazione della possibilità di insediamento di nuove strutture commerciali. Solo stabilendo che la città è satura e non è possibile ad esempio prevedere nel prossimo PUG aree di nuova espansione commerciale è possibile impedire che nuovi colossi possano aprire punti vendita in città
Senza questo strumento, lo ripetiamo, le piccole attività commerciali di Lecce, alimentari e non, sono esposte ad un concorrenza spietata. Occorre svegliarsi e parlarne.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.