Lecce è più pubblica, oggi.

Ieri il consiglio comunale ha approvato le nostre ultime quattro mozioni, quelle presentate il 7 novembre scorso con queste parole:

queste proposte hanno un’ambizione strategica: realizzare interventi capaci di segnare un’attenzione dell’amministrazione su temi e procedimenti sensibili al valore della cittadinanza, dello spirito di comunità, della tutela dello spazio pubblico, della necessità dell’inclusione.
Le mozioni sono uno degli strumenti – pochi – di iniziativa dei consiglieri comunali. Possono rivelarsi inutili, superflue, simboliche. O concrete e attuali. Dipende dal loro contenuto, ovviamente. E, anche, dalla volontà dell’esecutivo cittadino di farle proprie assumendole come obiettivo comune. Riuscire a trovare una sintonia d’intenti proponendole dai banchi della minoranza è complicato: spesso preoccupazioni di appartenenze e schieramento prevalgono su una valutazione di merito e di interesse pubblico. È accaduto spesse volte in questi anni. Non per questo intendiamo rinunciare ad agire e sentirci minoranza e non solo “opposizione”. A interpretare il nostro ruolo non solo utilizzando le leve del controllo sugli atti e i procedimento, del contradditorio politico sulle scelte strategiche e programmatiche. Ma anche incaricandoci di suggerire e proporre agendo in funzioni di possibili e future responsabilità di governo. Questo è per noi il compito che spetta a chi siede in consiglio comunale.”.

A distanza di tre mesi il bilancio è il seguente: sei delle nostre sette proposte sono state approvate dal Consiglio con il voto decisivo – evidentemente – della maggioranza di governo che ne ha condiviso premesse e obiettivi.
Ieri si sono quindi approvate delibere d’indirizzo aventi questi obiettivi:
1. “individuare tra i beni immobili nel patrimonio della città una sede da destinare a CASA DELLE ASSOCIAZIONI e a redigere un regolamento per l’accesso e la fruizione da parte delle associazioni richiedenti iscritto nel registro comunale“;
2. “avviare la redazione del PIANO URBANO DELLA MOBILITA’ SOSTENIBILE coordinato al redigento PUG“;
3. “ricondurre all’interno di unico strumento le diverse tipologie di intervento volte alla promozione delle spettacolo, della cultura, dello sport, in modo da allargare il coinvolgimento delle realtà operanti sul territorio“;
4. “ dotare la città degli strumenti di governo del verde urbano: piano del verde, regolamento del verde, censimento del verde“.

Che si aggiungono a quelle già approvate a novembre scorso:
6. “introdurre entro questo consiliatura il bilancio partecipato, il bilancio sociale, il bilancio digitale“;
7. “pianificare e realizzare una struttura pubblica destinata a soggetti senza fissa dimora dotata di servizi igienici ove gli stessi possano usufruire di docce, bagni e lavanderie da affidare in gestione ad associazioni di volontariato già presenti sul territorio“.

Siamo naturalmente soddisfatti di aver raggiunto l’obiettivo di fare adottare provvedimenti contraddistinti da un’attenzione forte al tema della “CITTA’ PUBBLICA”.
Siamo naturalmente consapevoli che dopo l’approvazione è fondamentale verificare la traduzione degli indirizzi contenuti nelle deliberi in provvedimenti di governo.
Lavoreremo anche su questo.
Ieri a fine lavori un consigliere di maggioranza ha detto:
complimenti! Siete riusciti a fare approvare dal consiglio le linee programmatiche di mandato della prossimo sindaco.” Non c’è dubbio che quei provvedimenti esprimono una volontà del consiglio comunale di cui si dovrà tenere conto e rendere conto. E’ questo è un risultato importante. Raggiunto dai banchi della minoranza.
In politica contano i numeri, certo. Ma anche le idee servono.

 

A seguire il testo delle mozioni:

Mozione per il bilancio
Mozione per una casa delle associazioni
Mozione per il piano del verde
Mozione per il PUMS
Mozione per il regolamento degli eventi culturali e di spettacoli
Mozione per l’istituzione di un servizio di docce e bagni pubblici

2 pensieri su “Lecce è più pubblica, oggi.

  1. Un grande plauso per queste iniziative ed i risultati conseguiti. La vostra associazione è diventata portavoce EFFICACE delle istanze dei cittadini. Vi auguro di continuare a seminare impegno e raccogliere successo per il bene della nostra città.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.